Egosurfing, tra diversi motori

Mi sono divertito a giocare con diversi motori di ricerca per capire quali risultati venissero offerti cercando il mio nome ovvero il mio nick. Essendo trascorso un po’ di tempo dall’ultima volta che mi ero lanciato in questo genere di esperimenti mi sarei aspettato un discreto appiattimento dei risultati.

Trovo che il risultato sia interessante.

Continue reading “Egosurfing, tra diversi motori”

Segnalazioni

Zimbra ha finalmente raggiunto la versione 1.0, uscendo dalla beta. Visto che è disponibile per Windows, Mac e Linux e permette di gestire le proprie mailbox in locale in modo simpatico e interessante vale la pena di un giro. Magari si scopre che piace e funziona pure piuttosto bene la sincronizzazione di calendari e contatti. Se l’idea di lasciare tutto sulla grande G non vi piace e se con Thunderbird non siete soddisfatti…
Pare che Purgos (nome non particolarmente azzeccato!) sia una cosa interessante per chi si occupa di gestione dei parchi informatici e pare pure gratuito. Nei prossimi giorni magari ci daro’ un’occhiata piu’ da vicino.

Technorati Tags: ,,

Zimbra

Dopo aver speso qualche centinaio di milioni di dollari per l’acquisizione di Zimbra adesso Yahoo! mette a disposizione Zimbra Desktop a tutti gli utenti. Si tratta della versione beta 3 del software. E’ una beta a tutti gli effetti ma ha un pregio indiscutibile: mette a disposizione anche degli utenti non paganti l’accesso offline alla propria mailbox su Yahoo!. Il tutto e’ basato su prism, ed e’ un’altra cosa che mi piace, cosi’ come il fatto che il software sia disponibile per Mac, Linux e PC Wintel.

Per ora e’ utile. Potrebbe diventare molto di piu’ con il tempo e con le migliorie che mi attendo. Da notare che puo’ essere comunque utilizzato su qualunque mailbox supporti IMAP, GMail incluso.

Microsoft!

Il punto esclamativo alla fine è tutto quello che potrebbe rimanere di Yahoo! dopo l’acquisizione. Tempo fa mi era successo di sostenere che Microsoft avrebbe fatto bene a comprare Yahoo! per cedergli integralmente la cura delle proprie attività online, visto il successo dei vari livequalchecosa. Visti i tempi e i modi in cui la cosa sta maturando (ed il borbottio di eventuali altre offerte) temo invece che la strada non sia quella che si sarebbe potuto sperare. Del.icio.us, Flickr e MyBlogLog targati Microsoft? Per tacer di Zimbra. Yahoo!Mail è oggi la miglior web mail in circolazione (GoogleMail è un mondo a parte), continuerà?

L’operazione, enorme, ha un aspetto che valuto positivamente: riporta con i piedi per terra i moltiplicatori ad libitum dell’ebitda, come spiega bene dany:

Il Nasdaq attualmente è pieno zeppo di aziende con multipli sull’ebitda decisamente più alti di 25. Visto che non mi chiamo Microsoft, non sono pieno di liquidità e non trarrei nessuna sinergia dall’acquistare un’azione di Ebay, Amazon, Apple (o simili), non le comprerei mai a multipli che siano vicini a quel valore lì.