There’s nothing evil Google can do with the extra WiFi data

The road to tyranny is paved with good intentions of ignorant activists. We should not have laws preventing StreetView from taking pictures of naked people in their bedrooms, we should instead expect people to close their curtains. We should not have laws preventing StreetView from collecting unencrypted data, we should expect people to encrypt. Freedom means personal responsibility, getting rid of personal responsibility gets rid of freedom

via Errata Security: There’s nothing evil Google can do with the extra WiFi data.

Internet Freedom Agenda?

Ricordo bene un bel discorso di Hillary Clinton dello scorso anno sulla volontà di finanziare progetti all’interno di una “internet freedom agenda”, perchè c’è una sola Internet in cui firewall e censure non devono avere diritto di cittadinanza. Erano i tempi della primavera araba, del blocco di Internet in Egitto per qualche giorno ed una strategia internazionale per fare del ciberspazio la nuova frontiera della libertà poteva anche rendere accettabile l’idea di un approccio da venture capital e digeribile la risposta ipocrita su Wikileaks (non la critichiamo per il fatto di aver usato Internet…). Se ve lo siete dimenticati ripartite da questo articolo di Wired.

Ieri “i federali” hanno sequestrato il server su cui si trovano il remailer anonimo mixmaster di ECN, all’interno di un’indagine che riguarda diversi allarmi bomba presso un’università della Pennsylvania. Sledgehammer approach secondo riseup, visto che l’operazione ha avuto danni collaterali non trascurabili e ben difficilmente sul server si troverà alcunché di utile per le indagini (visto il modo in cui funzionano gli anonymous remailer).

Same old story: tra il dire e il fare…

Signori… La Pravda!

image

Per diverse ragioni stavo leggendo e cinguettando di un articolo anche interessante sui vari 0xOmar, presunti teen ager dediti alla guerriglia cibernetica e ad altre più o meno commendevoli pratiche online. Solo dopo qualche secondo ho preso coscienza del fatto che stavo leggendo un articolo sulla Pravda! Dopo una veloce ricerca ho capito che il sito, disponibile anche in italiano (seppur aggiornato al 200x), non ha alcuna attinenza con il vecchio quotidiano del partito comunista sovietico. Oggi come allora nella verità non ci sono notizie!