MacOSX, Mavericks e NTFS

Per qualche ragione MAC OSX impedisce di default di utilizzare i dischi formattati in NTFS in scrittura: è consentita la sola lettura, salvo utilizzare applicazioni di terze parti.

Ho dato un´occhiata alle applicazioni disponibili, a quanto si dice in giro e provato con un sistema di questo tipo:

1) sudo su
2) vi /etc/fstab
3) creazione di una riga del tipo “UUID=D9202CE4-BA72-4BD4-90ED-89820BFCC5D4 none ntfs rw,auto,nobrowse” (NB l´UUID lo si ottiene con il comando “diskutil info /dev/diskXsY”)

A questo punto inserendo il disco formattato con NTFS questo viene correttamente montato in /Volumes ma non comparirà sul desktop, poco male per ora: un semplice “ln -s” risolve la questione estetica.

È possibile anche utilizzare la LABEL del disco invece dello UUID ma a questo punto il rischio è che la presenza di spazi nella stessa possa creare qualche problema.

Questo approccio non è molto soddisfacente, ma per ora mi basta. Non è soddisfacente perché ci sono diversi report di problemi con dischi NTFS scritti da MACOSX e poi risultati danneggiati. Per ora qui non è successo nulla di preoccupante ed ho il tempo necessario per decidere se procedere verso una soluzione open source o commerciale. Il supporto di fstab in MAC OSX è esplicitamente deprecato, quindi utilizzarlo significa assumersi tutti i rischi del caso (per esempio che con il prossimo update smetta di funzionare come descritto).

2 Replies to “MacOSX, Mavericks e NTFS”

  1. Una volta usavo Macfuse, poi passai a Paragon che vale ogni centesimo che costa 😉
    Ma ieri ho sperimentato questa tecnica e confermo che, per ora, funziona.

Comments are closed.