Budapest

Il passaggio della frontiera tra Austria e Ungheria è accompagnato da segnali evidenti. Gli spazi puliti e organizzati lasciano posto ad un diffuso senso di sporcizia e noncuranza per i luoghi pubblici. La scelta di utilizzare gli hop-on hop-off per visitare la città non è stata felice a causa del caldo davvero forte (la temperatura ha toccato i 44° nel pomeriggio). Alla fine delle due giornate siamo partiti alla volta di Cracovia scegliendo l’itinerario attraverso la Slovacchia. Il verde e le pinete dei monti Tatra sono davvero notevoli.