WL reprise

Leggo su Slate un signor articolo su Assange e Wikileaks. Il sottotitolo è violentissimo “

The WikiLeaks founder is an unscrupulous megalomaniac with a political agenda” ma non abbastanza da convincermi a passar oltre: l’autore è infatti Christopher Hitchens, polemista sarcastico e dissacrante.

La lettura non mi è dispiaciuta ma non mi pare toccare il tema fondamentale: wikileaks ha cambiato tutto. Dopo WL arriverà altro. Lo spiega bene g.g..

A me Assange non piace. Non penso neppure che sia credibible più di tanto e non mi stupirei se avesse ragione chi sostiene che in fondo sia in mano ad altri che lo usano a piacere (Mossad? Soros?). Wikileaks però esiste e non posso fare finta che non sia successo nulla.