Statuto confraternita » Confraternita dell’Aglio di Caraglio

Conditio sine qua non per l’ammissione all’associazione è il comprovato apprezzamento dell’aglio. Pertanto chiunque intende aderire dovrà previamente masticare una fisca d’aglio o, in alternativa, deglutire un mestolo di bagna caoda davanti al Gran Consiglio della Fisca, il quale valutata l’espressione del volto nel corso della deglutizione, deciderà sull’ammissione a suo insindacabile giudizio con la maggioranza di almeno due terzi dei componenti.
Statuto confraternita » Confraternita dell’Aglio di Caraglio

Reduce da un weekend cuneese ho provato a cercare qualche informazione sulla festa dell’aglio in corso a Caraglio (approfittando della quale ho recuperato peperoni cuneo di ottima qualità, cardo gobbo, dolcetto di dogliani oltre alla consueta incursione in quel di cascina rosa). Il Principe Aulente ed il Consiglio della Fisca mi hanno regalato cinque minuti di ilarità. Però l’aglio di Caraglio è ottimo, neh!