Cos’è Quasi.OPML?

La pagina Quasi.OPML che ho appena creato vuole essere un modo di condividere sostanzialmente il mio blogroll, almeno nella sua parte principale. L’aggiornamento del blogroll di questo blog è fermo da tempo anche perché si tratta di un’attività relativamente utile e che richiede un certo tempo.

Ho quindi deciso di creare un file OPML partendo da quelli che ho esportato dai miei account su Google Reader. All’inizio pensavo si sarebbe trattato di una cosetta veloce: li metto insieme, elimino un paio di duplicati, cancello il feed di quasi.dot, attivo optimal e via! Invece no. Non sono riuscito a trovare un OPML editor dignitoso che mi permettesse di fare queste attività velocemente. Addirittura ne ho trovati  un paio il cui output poi non riusciva intelleggibile a Optimal (avessi almeno capito perchè! :-). Quindi l’ho fatto a manina, a scapito dell’idea di riordinare e riclassificare il tutto.

Il risultato è che chiunque può navigare (abbastanza) velocemente tra i post che ho in vista nei miei aggregatori o curiosare le mie letture, senza il filtro che faccio quando magari condivido dei post via Google Reader. L’esperimento mi ha divertito e se volete cimentarvi in qualcosa del genere partendo da un singolo file OPML è davvero questione di pochi minuti di lavoro. Se poi trovate uno strumento software che permetta di gestire due o tre file OPML in modo semplice e veloce segnalatemelo, pliz!

2 Replies to “Cos’è Quasi.OPML?”

  1. ecco, ed io che credevo di avere troppi feed sottoscritti …
    Certo che hai un bel tempismo tu. Proprio un paio di settimane fa (ops, è passato più di un mese, vabbé), mentre facevo il mio primo template per blogger, mi chiedevo se non fosse possibile sfruttare la funzione di sync con i feed sottoscritti da GReader anche con WP. Certo, da quanto ho capito, questo plugin funziona con un OPML statico, per cui quando si aggiunge un feed alla lista, ci si deve ricordare di esportare il nuovo file e salvarlo sul server.
    Di sicuro come inizio è ben meglio della mia tristerrima pagina dei link, lasciata in pasto all’incuria da ANNI.

  2. Se hai la pazienza di aggiornare il blogroll di wordpress hai gia’ un OPML… quindi ti basta esportarlo periodicamente con un cron job o similare… nel mio caso non avevo voglia di rifare il lavoro da capo 🙂

    Ciao, f.

Comments are closed.