GMail offline?

Finalmente GMail è disponibile anche offline. Funziona dignitosamente bene a patto di fare attenzione a non utilizzare il medesimo browser (o meglio, il medesimo profilo) per diversi account, che altrimenti i potenti strumenti G si incagliano in loop parossistici e senza soluzione.

Il fatto che si scarichi localmente una gran quantità di mail è quello che si vuole ma… perché i browser non cancellano i dati scaricati da Gears quando si chiede di fare pulizia? Dentro il profilo firefox c’è una cartella denominata “Google Gears for Firefoxmail.google.com”, dentro il profilo Chrome se ne trova una chiamata “Plugin DataGoogle Gearsmail.google.com”, in entrambe si trova un file dal nome GOOGLEMAIL#DATABASE che parrebbe ben protetto e contiene tutto quanto sincronizzato localmente.

Pensando alla quantità di occasioni in cui un account GMail di appoggio può essere utile… mi piacerebbe leggerne qualcosa di più in giro, tanto per sapere quali sono i rischi ed i problemi da tenere presenti.