Mondo G

Google continua a sfornare novità. Alle volte mi piacciono di meno (i temi per GMail, ad esempio) alle volte di più (il restyling di Google Reader mi pare riuscito ed efficace). Quando annunciano la todo list per GMail mi viene da chiedermi che ci sia di male con il gadget di remember the milk (che oltreutto è pure ben integrato in GMail) ma a caval donato… eppoi con il buon lavoro che hanno fatto sulle API per i grafici online pare brutto lamentarsi sempre, anche se un gestore di liste / task lo avrei visto molto meglio integrato nel calendario no?

La novità delle novità è il Native Client. E’ tutto da capire e verificare ma pare proprio qualcosa di grosso, che pare andare ben al di là di flash e simili. La sensazione è che il mondo dentro al browser stia diventando sempre più complicato e sempre più difficile da mantenere sicuro (non che sia una grande novità: basta pensare quanto sia complicato capire cosa faccia davvero un’estensione di firefox).

Di certo il trittico Google Gears + Chrome + Native Client (in rigoroso ordine di apparizione) promette di aprire prospettive interessanti per tutti: qui alcuni demo. Il Google OS potrebbe essere diverso da quello che si immaginava, ma pur sempre basato su di un browser.