Mommosegno!

Leggo normalmente i feed che seguo via Google Reader. Funziona bene. Mi piacciono anche se non le uso al meglio le funzionalità di marcare (con la stella, quindi starrare!) gli articoli più interessanti e di condividere con gli altri quelli che lo meritano (secondo gli arcani ed imperscrutabili principi del momento contingente).

Quegli articoli che davvero sono da leggere con calma e attenzione me li mando con una bookmarklet molto comoda (grazie toread.cc). I filtri di GMail fanno il resto del lavoro.

Read it later promette di semplificarmi la vita. Apparentemente almeno.