Un centesimo alla volta…

Ricordo di aver ascoltato piu’ volte, e mai verificato ma sempre ritenuto plausibile, la storia della truffa ad una banca operata da un impiegato infedele che stornava gli arrotondamenti dai conti correnti dei clienti al proprio. Fu scoperto perche’ era l’unico tenutario di un conto non arrotondato.

Mi e’ tornata in mente leggendo la storia di questo californiano che si e’ messo ad aprire account in giro, raccogliendo i micro-pagamenti effettuati per controllare l’esistenza del conto di destinazione. Ha messo insieme oltre cinquantamila dollari. Quando la banca ha chiesto spiegazioni ha risposto di aver controllato le condizioni di utilizzo e di aver pensato bene di sfruttare la cosa a suo beneficio, creando uno script che apriva account a nastro. Purtroppo per lui ha utilizzato nomi di fantasia ed adesso e’ stato incriminato proprio per questo.

One Reply to “Un centesimo alla volta…”

Comments are closed.