Malinconie e tecnologie

Questa magari viene utile a qualcuno… Una dozzina di giorni fa parlavo con amico di lunga data che un po’ titubante mi esprimeva le sue perplessita’ sulla propria connessione ADSL. Io di solito cerco di stare lontano da questi discorsi, che portano poco lontano e costano un’enormita’ di tempo. Questa volta pero’ mi sentivo un po’ in colpa perche’ un paio di mesi prima mi aveva chiesto consiglio sull’acquisto di un router ADSL e gli avevo detto che io l’avevo comprato al supermercato, facendogli qualche nome fra i soliti noti. Alla fine mi aveva detto di aver comprato un Linksys ed io gli avevo risposto che andava sicuramente benissimo. Mannaggia alla mia linguaccia: era evidente che non andava benissimo affatto, ed anzi si piantava regolarmente ripartendo solo dopo essere stato spento e riacceso. Non sapendo bene come uscirne gli ho raccontato di DD-WRT, offrendomi per un po’ di supporto morale da remoto in caso di necessità.  Gli avevo anche suggerito di dare un’occhiata ai blog per qualche buon how-to (e facendo il nome di Andrea Beggi sapevo di non sbagliare).

Quando mi ha cercato poco fa ho immaginato fosse il momento di far fronte alla mia promessa e mi sono preparato mentalmente per una telefonata fatta di attese (ha finito? lampeggia?). Invece no! Ha fatto tutto da solo e voleva dirmi che in sette giorni non si era piantato neppure una volta. Che un firmware rilasciato con licenza GPL possa funzionare meglio di quello del vendor mi sorprende ancora, anche se non dovrebbe. Sul fatto che la velocità della linea ADSL sia migliorata qualche dubbio lo nutro: la performance è come l’inflazione, quella percepita è (quasi sempre) diversa da quella reale.