Troppe informazioni

Capita che un PC dedicato ai miei scarsi sollazzi in ambiente linux decida di dedicarsi ad altro. Capita che per puro caso riesca ad acquistare un PC praticamente nuovo con CPU a 64bit, cosa che da tempo speravo di poter provare in casa. Tutto ciò fa capire immediatamente come il rischio di contrattempi ed inutili complicazioni sia praticamente 1.

Infatti ne ho combinate di tutti i colori, con la parziale scusante dell’ora tarda in cui normalmente mi dedico a queste faccende. Prima ho cercato di far ripartire linux dai dischi su cui si trovava. Peccato che il passaggio da una CPU a 32bit ad una a 64bit non sia ininfluente. Capito l’arcano ho deciso di sperimentare il boot da chiavetta USB. Dopo qualche difficoltà sono riuscito a creare una chiavetta USB avviabile, sperimentandola con successo sul laptop. Con CPU a 32bit, ovviamente… Nel frattempo ero riuscito a verificare che il PC funzionava perfettamente avviandolo con diverse distribuzioni live. In uno sprazzo di lucidità ho deciso che avrei anche potuto installare la distribuzione live che stavo usando (Ubuntu 7.10). Fatto. Riavviato il PC. Grub mi dice errore 17. Panico. Ricerca su Google. Sei un pirla: non hai spiegato al boot loader che stava cambiando qualcosa. Poco male: riavvo da CD, cambio due cose nella device.map di grub e sono a posto… peccato che non abbia funzionato e siano iniziati curiosi errori a catena. Alla fine trovo in prestito un lettore di CD esterno con connessione USB. Che però risulta avere lo sportello bloccato. Sostituisco il drive. Avvio. Ancora errori. Sempre con Google a fianco ricomincio a cercare di capire quale fosse il problema, perdendomi in meandri sempre più indeterministici. Finivo intrappolato nella busybox senza apparente ragione…

Questa mattina ho visto la luce: ho cambiato il cavetto USB che connetteva il drive al PC e tutto è ripartito. Forse se avessi avuto meno informazioni l’avrei fatto prima. Una volta il mio mantra preferito era l’ottanta per cento dei problemi di rete si risolvono cambiando il cavo. Ed io continuo a divertirmi perdendo tempo dietro ad altri problemi.

4 Replies to “Troppe informazioni”

  1. Io non ci credo! Secondo me l’ora tarda e il tempo dedicato all’operazione ti hanno reso incapace di risolvere il problema; una volta fresco e riposato tutto funzionava.
    Il cavo non c’entra.

Comments are closed.