Cookie a due anni: sono una buona cosa?

Facendo quattro chiacchere con una paio di conoscenti ho notato una tendenza curiosa a considerare la scadenza dopo due anni dei cookie di Google come una buona cosa, un passo avanti verso il “do no evil“. Temo di aver contribuito con la segnalazione precedente. Quindi lo dico chiaramente: non cambia nulla, anzi cambia solo una cosa: il fatto di non poter piu’ ripetere la litania dei cookie malvagi che scadono dopo una vita. Punto.

Quello che succede infatti e’ che la data di scadenza del cookie passa da “anno 2038” a “+2 anni da oggi” ogni volta che visitate Google. Quindi? Quindi possiamo abbandonare la lamentazione 2038 e parlare della vera questione: tutte le informazioni sono sempre li’ e non c’e’ modo di sfuggire (se non cancellando i cookie).

Perche’ Google non permette di effettuare una scelta di estraneita’ da cookie, log e tutto il resto dell’ambaradan?