Dossier Antigone

Era da un po’ che non sentivo parlare di Antigone e delle violenze legate al G8 di Genova e non solo. Qualche novita’ c’e’: no, non hanno scoperto come una persona possa suicidarsi volando da una finestra del quinto piano della questura di Bari, “passando attraverso tre inferriate orizzontali e tre verticali“. Un giudice invece ha condannato il Ministero degli Interni, prendendo atto della condotta che definirei omertosa degli agenti di polizia coinvolti:

Se risulta chiaramente che la Spaccini sia stata oggetto di un atto di violenza da parte di un appartenente alle forze di polizia non si può neppure porre in dubbio che non si sia trattato né di un’iniziativa isolata, di un qualche autonomo eccesso da parte di qualche agente, né di un fatale inconveniente durante una legittima operazione di polizia volta e riportare l’ordine pubblico gravemente messo in pericolo.

Non è mica roba da poco! Eppure l’ho scoperto leggendo sul blog di Matteo Fiora, mica sui giornali o alla radio. A me la polemica su blog e giornali (terza pagina? informazione?) non interessa piu’ di tanto. Rilevo pero’ che l’informazione che offre in questo caso – e molti altri – Matteo Flora piuttosto che qualcun altro è libera, ma libera veramente [ credits Eugenio Finardi 😉 ]. E scusate se e’ poco.

Adesso mi piacerebbe tanto saperne di piu’, magari da Roberto o Daniele che operano in loco… e non solo territorialmente competenti.

One Reply to “Dossier Antigone”

Comments are closed.