delurking day

Il giorno del de-lurking, quello in cui un blogger chiede ai propri lettori silenziosi di palesarsi, ha un senso probabilmente per i blog piccoli o medio-piccoli, come questo, molto meno per quelli molto (e ben) frequentati.

Mi e’ successo di scambiare qualche mail con persone che leggono piu’ o meno assiduamente e che mai avrei immaginato. Sei mesi fa ero abbastanza certo di conoscere pressoche’ tutti i lettori, e non ho cambiato sostanzialmente idea oggi, che i numeri sono ben piu’ che raddoppiati. Nonostante questo scopro di tanto in tanto che ci sono lettori di cui non sospetto. Mi fa piacere. Quindi, ben sapendo di rischiare un immane delusione nel caso di commenti pochi o nulli, chiedo a chi mi legge e non commenta o scrive di lasciare una traccia. Mi fara’ piacere. Se poi qualcuno preferisce mantenere il proprio anonimato nessun problema, ci sara’ una prossima occasione 🙂

Se poi volete seguire il consiglio di Gaspar allora prometto visite e commenti di incoraggiamento: e’ la cosa giusta. Naturalmente l’offerta non e’ limitata alla giornata istituzionale, fate pure con comodo.

Happy delurking!

4 Replies to “delurking day”

  1. Il problema e’ che se ripubblico i post senza commenti qui ho l’imbarazzo della scelta e mi pareva che il delurking day potesse essere una buona scusa per fare uscire qualcuno (di quelli che non sospetto) allo scoperto.

    Aspetto la prossima settimana prima di dichiararmi ufficialmente depresso 🙂

    ciao, f.

  2. Beh… che io ti seguo penso che tu lo sappia. 🙂
    Comunque se Feedburner funziona dovresti avere un centinaio di lettori. Quindi probabilmente sono tutti non solo lurker ma anche un po’ pigroni… 😉

Comments are closed.