Realmente in Beta.

GMail ha un po’ di problemi. Nulla di grave, dal mio punto di vista, nonostante GMail sia diventato mostruosamente importante: e’ li’ che ho pressoche’ tutta la mia posta elettronica, nonostante abbia ben piu’ di 20 indirizzi attivi. Bene: succede che siano andati completamente distrutti circa 60 account e compaiono periodicamente alcune vulnerabilita’.

E’ il caso di fare un backup di tutto e spostarsi velocemente? No, non e’ il caso di migrare. Dove poi? Fare un backup e’ sempre un’ottima idea (qui qualche suggerimento). Non penso che gli altri servizi di posta elettronica on line siano piu’ sicuri. Ricordarsi del fatto che si tratta di un servizio gratuito ed in beta non e’ male. E’ oramai normale avere aspettative elevatissime nei confronti dei servizi di Google. Non e’ normale affidare tutto la propria posta elettronica ad on servizio online, tanto e’ Google… come se fosse il paradigma dell’affidabilita’ e della continuita’. Non che non siano straordinariamente performanti e spesso molto efficaci, pero’ la perfezione e’ lontana da un prodotto in beta.

Le sorprese non sono certo finite. Avete provato l’affinità ad esempio?