E’ un mondo difficile…

E’ un mondo difficile. Quello digitale. Nel mondo analogico posso presentarmi allo sportello delle poste italiane e pagare un bollettino di conto corrente postale intestato ad altri. Mi e’ arrivata una bolletta (enel) la sera della scadenza. Decido di pagarla online: le poste mi permettono di farlo a patto di pagare un balzello pari al 2% del valore del bollettino, visto che voglio usare la carte di credito e non sono dotato di strumenti equivalenti dotati del logo Poste Italiane. Non mi piace, semmai vorrei uno sconto visto che faccio tutto da solo e non impiego il tempo dello sportellista di turno! Allora decido di registrarmi presso Enel, visto che promettono di permettere il pagamento con carta di credito. Dopo averlo fatto scopro di non poter in alcun modo accedere ai dati della bolletta o del contatore. La ragione e’ semplice: e’ a nome di mia moglie. Visto che c’e’ un problema mi dicono di chiamare il numero verde. Sono nell’orario di servizio e procedo. Non c’e’ verso di parlare con esseri umani ma perdo una ventina di minuti navigando per il loro sistema senza riuscire a venirne a capo. Alla fine decido di registrare un account con nome, cognome e codice fiscale di mia moglie. Funziona. Preciso. Sono sicuro che se mi fossi presentato di persona presso uno sportello del mondo analogico con la bolletta intestata a mia moglie e avessi detto di volerla pagare non ci sarebbero state complicazioni.

4 Replies to “E’ un mondo difficile…”

  1. Certo, ma online, semplicemente dicendo di essere tua moglie, chiunque potrebbe pagare la bolletta _e_ fare qualunque altra cosa con l’account, e non sarebbe carino.

    Sarebbe intelligente prevedere account di delega. Contratto intestato a tua moglie ma possibilità di intervenire per una o più persone delegate e autorizzate. Sarà per il web 3.0. 🙂

  2. Assolutamente d’accordo. Pero’ non capisco perche’ le poste pretendano un balzello per il pagamento online (il 2% invece dell’euro da pagare all’ufficio postale).

    C’e’ da dire poi che con l’account dell’enel quello che puoi fare oggi e’ leggere il contatore, accedere allo storico delle bollette e pagare. Mi sarei aspettato, chiamando il numero verde, che mi chiedessero di verificare che effettivamente sono una sorta di “cointestatario” ma invece non ho avuto nessuna chance…

    Ciao & Buon 2007! 🙂

    f.

  3. Perché sono arretrati, come le banche. Per loro è una cosa difficile, quindi costa. 🙂

    Scherzo! Abusano solamente del loro ruolo.

  4. Pingback: Non posso esimermi… at Quasi.test

Comments are closed.