Cassa di risonanza: TIM & Internet Relax

Mi presto volentieri, nel mio piccolo, a fare da cassa di risonanza a ludo. Perche’ lo leggo sempre, perche’ mi piace quello che fa e perche’ lo richiede espressamente. Anche perche’ ho rischiato di trovarmi nella stessa situazione. Quest’estate infatti mi sono trovato sprovvisto di connettivita’ troppo a lungo e, in preda ad una vera e propria crisi di astinenza, dopo aver valutato un po’ frettolosamente le alternative ed i costi ho scelto un telefono UMTS con scheda TIM allegata sulla base della promessa di avere un certo traffico “internet” gratis. Gratis? Manco un po’… c’e’ un contributo mensile! Pero’ il traffico e’ gratis…

Prima ho scoperto che nonostante avessero preso tutti i miei dati e li avessero diligentemente trascritti su un qualche terminale non avrei avuto il servizio subito ma dopo circa 24h. Poi le ore sono diventate 48 (ferragosto, e vabbeh!). Quindi il servizio non pareva volerne sapere di farsi attivare (non ha fatto una chiamata a pagamento? perche’ dovrei?! perche’ se no non puo’ mandare SMS, senza SMS niente servizio! quanto sono ignorante!). Infine mi sono bruciato il (poco) credito con la visione di un TG5 sul telefonino (ma non era gratis la consultazione del portale? si ma…). Gia’ non ero riuscito a comprendere esattamente i termini del contratto (scritto in piccolo, ovviamente), in piu’ mi sono scocciato per tutte le complicazioni ed alla fine ho lasciato morire la schedina. Nel frattempo, con piu’ calma e raziocinio, ho scoperto come utilizzare il piano tariffario di una SIM di un altro operatore e spero che funzioni, se non altro andro’ a tempo e non a traffico.

Leggere quindi questa situazione mi ha colpito parecchio. Sono un uomo fortunato.

4 Replies to “Cassa di risonanza: TIM & Internet Relax”

  1. Considero aver sottoscritto un abbonamento TIM Tutto Relax una delle cose più stressanti che mi siamo successe negli ultimi anni.. tutto dire… ho disdetto, ovviamente. A mai più.

  2. Ops! Chiedo scusa e aggiorno immantinenti…. 😉
    Contento che si sia risolto bene.

  3. Altro che relax, con la tim e’ un incubo.

    Quest’estate ci e’ stato “appioppato” un contratto che doveva farci risparmiare con il cellulare, e invece ci e’ arrivata una bolletta bella salata per avere fatto ZERO telefonate.

    Chiamando il servizio di supporto ci si trova di fronte a un labirinto ed e’ difficile parlare con un operatore. In piu’ non abbiamo nessun contratto firmato in mano, e cio’ e’ gravissimo considerato che un operatore commerciale e’ passato a casa nostra. Ci e’ stato detto che alla prima bolletta avremmo visto il risparmio, ma alla fine ci siamo trovati la sorpresa.

    L’operatore come minimo non ci ha informati chiaramente delle condizioni contrattuali, e in secondo luogo non ci ha lasciato una copia firmata del contratto.

    Vorrei invitare tutti a fare attenzione e informarsi bene prima di firmare qualsiasi cosa, specie se delle persone vengono a casa vostra a proporvi delle offerte vantaggiose: spesso lo sono solo per loro.

Comments are closed.