PDF, considerazioni volanti

La questione della vulnerabilità dei PDF è abbastanza preoccupante: intanto perché i file PDF hanno molti difetti ma anche il pregio di essere molto utili, poi perché mentre si sta diffondendo una certa attenzione alla configurazione del browser internet ed alla sua configurazione acrobat reader è quello. Le alternative ci sono, e giustamente qualcuno consiglia foxit. E’ una soluzione plausibile, pur non avendo i benefici che possono portare Opera e Firefox quando usati in alternativa ad Internet Explorer (no link, sorry).

Io penso che potrebbe essere più facile partire dalla directory plugins di Acrobat e fare pulizia. Per esempio io ho una directory “inutili” a fianco di “plug_ins” in cui ho spostato Accessibility, AcroForm, EScript, MakeAccessible, Multimedia, SendMail, Soap, Spelling, Updater, weblink. Il risultato e’ che ogni tanto ricevo un messaggio del tipo “il plug-in non disponibile”, ma, soprattutto, ho uno strumento per leggere i pdf che si apre in un tempo ragionevole….

Memo to self: cercare se qualcuno ha gia’ pensato a illustrare bene i pro e contro di questa soluzione…

One Reply to “PDF, considerazioni volanti”

Comments are closed.