Telecom Italia & TIM

La Telenovela Italiana e’ ricominciata. Io ricordo che tra il 2003 ed il 2004 il tronchetto di afef fu molto chiaro: la fusione non s’ha da fare, non produrrebbe nulla di buono e la competizione sul mercato si affronta meglio con due soggetti distinti. (per chi non ci crede: link). Io sul fatto che sarebbe stata “lesiva” della concorrenza avrei avuto pure qualche dubbio, ma tant’e’…

Siccome i capitalisti italiani sono molto piu’ coerenti e determinati dei politici (in generale) passa un anno e mezzo e Marco De Benedetti ci spiega che “l’evoluzione tecnologica porta a una meno chiara distinzione tra trasmissione dati e voce, tra telefonia fissa e mobile“. Quindi si procede alla fusione: il processo non e’ banale, c’e’ di mezzo anche la Borsa, etc. quindi si conclude piu’ o meno alla fine del primo quarto 2006.

Adesso siamo nella situazione in cui si intende far cassa e quindi TIM torna sul mercato…

Io spero che si proceda allo scorporo della rete, come sembra possibile, e che non sia una mera operazione di ingegneria finanziaria.

Credo che alla fine ne pensero’ quello che scrivera’ Luca De Biase, che finora mi ha permesso di capire la situazione ben piu’ e ben meglio di quanto sarei riuscito a fare e no, non ho preso da lui i link alla cronologia. Da seguire per saperne di piu’ anche i blog di Stefano Quintarelli e Alessandro Longo che promettono bene…

Certo che i rischi sono veramente tanti: di ritrovarci (come collettivita’, come Stato) sul groppone una marea di debiti, di avere delle regole non adeguate alla situazione, di non saper cogliere l’opportunita’ delle reti di nuova generazione e ricadere nel monopolio, che lo squalo australiano si faccia prendere dall’appetito…

4 Replies to “Telecom Italia & TIM”

Comments are closed.