Quello che GMail non dice…

Secondo il Centro di Assistenza di Google Mail, e’ possibile che vengano recapitati dei messaggi indirizzati non ad altri ma al nostro account “ignorando” i punti (.) all’interno del nome utente.

Si precisa anche che per la gestione degli alias l’unica possibilita’ prevista e’ quella di utilizzare un segno piu’ (+) dopo il nome utente.

puoi ricevere messaggi inviati a tuo.nomeutente+qualsiasi.alias@gmail.com. Ad esempio, i messaggi inviati a paola.bianchi+commenti@gmail.com verranno recapitati a paola.bianchi@gmail.com.

E’ invece possibile utilizzare anche “googlemail.com” come dominio, invece di “gmail.com”…