Lunedi’ di Pentecoste.

Secondo anno consecutivo per la giornata di solidarieta’ nazionale francese. In pratica un giorno di lavoro viene devoluto ad uno speciale fondo assicurativo. Il problema e’ che gil pubblico ha deciso di utilizzare il lunedi’ di pentecoste per lasciare i propri dipendenti a casa, devolvendo la loro retribuzione giornaliera a questo fondo per le persone non autosufficienti, i privati invece possono scegliere. Risultato: persone che andrebbero anche a lavorare ma non possono portare i figli scuola, blocco della circolazione teorico per i mezzi pesanti etc. La cosa piu’ divertente sono gli sforzi dei colleghi transalpini per spiegare cosa succede (si’ e’ festa, cioe’ no, e’ facoltativa pero’ obbligatoria, e via andare).