Ancora su Sony, DRM e Windows

Mi ero sbagliato a considerare la cosa chiusa con la reazione di Sony che rilasciava la patch. Mark Russinovich si e’ preso la briga di controllare e purtroppo ha scoperto che quello che fa la poderosa patch non e’ altro che disabilitare il driver, per di piu’ in modo niente affatto corretto. Inoltre si vede anche che il software contatta la Sony trasmettendo qualche informazione.

La storia ha raggiunto in qualche modo i media piu’ attenti ma non sento quella eco che percepisco invece nella “blogosfera”. Massimo Morelli dice di non poter immaginare una pubblicità migliore per emule.

Update: caso mai fosse servita una controprova a quello che si ipotizzava sugli abusi di un rootkit ecco qui.